Scelta consapevole dei prodotti alimentari attraverso l’etichetta

Il crescente interesse del consumatore finale nella fase d’acquisto dei prodotti alimentari salutistici rende fondamentale regolamentare l’informazione sugli alimenti che viene trasferita mediante etichettatura.

Cos’è l’etichetta?

“ Qualunque marchio commerciale o di fabbrica,

segno, immagine o altra rappresentazione grafica

scritto, stampato, stampigliato, marchiato,

impresso in rilievo o a impronta sull’imballaggio o

sul contenitore di un alimento o che accompagna

tale imballaggio o contenitore.”

(Art. 1 Reg. 1169/2011)

Come stabilito dall’Unione Europea, la presentazione obbligatoria sull’imballaggio di informazioni sulle proprietà nutritive dovrebbe supportare azioni dietetiche e garantire scelte alimentari informate. Inoltre le informazioni nutrizionali riportate in etichetta o sulla pubblicità di un alimento devono essere chiare, facilmente comprensibili dal consumatore medio, veritiere e fondate sul piano scientifico con riferimento ad analisi effettuate sull’alimento stesso o sulle sue componenti.

Tutte le indicazioni devono essere stampate in modo chiaro e leggibile, in carattere pari o superiore a 1,2 mm, nelle confezioni più piccole il carattere deve essere pari o superiore a 0,9 mm. Devono figurare nello stesso campo visivo, in modo da essere facilmente leggibili in una sola occhiata ed indelebili, affinché esse siano leggibili per tutta la vita commerciale del prodotto.

Le indicazioni obbligatorie in etichetta sono:

la denominazione dell’alimento

l’elenco degli ingredienti

indicazione degli allergeni

l’indicazione quantitativa degli ingredienti e l’indicazione della quantità netta

il termine minimo di conservazione, la data di scadenza ed eventualmente la data di congelamento

il paese di origine o luogo di provenienza

il titolo alcolometrico

le dichiarazioni nutrizionali obbligatorie (il valore energetico, la quantità di grassi, gli acidi grassi saturi, i carboidrati, gli zuccheri, le proteine e il sale espressi come quantità per 100g o per 100 ml o per porzione)

Le indicazioni sulla salute sono facoltative e sono consentite solo se sull’etichetta è riportata una dicitura relativa all’importanza di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano e la quantità dell’alimento e le modalità di consumo. La normativa europea stabilisce che indicazioni sulla salute devono essere preventivamente autorizzate e incluse in un elenco di indicazioni consentite.

Ed infine bisogna ricordarsi di prestare attenzione alle diciture riportate in etichetta:

Basso contenuto calorico- il prodotto contiene non più di 40 kcal/100 g per i solidi o più di 20 kcal/100 ml per i liquidi

Ridotto contenuto calorico– il valore energetico è ridotto di almeno il 30%

Senza calorie- il prodotto contiene non più di 4 kcal/100 ml

Basso contenuto di grassi- il prodotto contiene non più di 3 g di grassi per 100 g per i solidi o 1,5 g di grassi per 100 ml per i liquidi

Senza grassi- il prodotto contiene non più di 0,5 g di grassi per 100 g o 100 ml

Basso contenuto di zuccheri- il prodotto contiene non più di 5 g di zuccheri per 100 g per i solidi o 2,5 g di zuccheri per 100 ml per i liquidi

Senza zuccheri- il prodotto contiene non più di 0,5 g di zuccheri per 100 g o 100 ml

Senza zuccheri aggiunti- il prodotto non contiene zuccheri o ogni altro prodotto utilizzato per le sue proprietà dolcificanti. Se l’alimento li contiene naturalmente si deve riportare sull’etichetta: “contiene naturalmente zuccheri”.

ATTENZIONE: questo è un articolo divulgativo e vuole essere un semplice strumento di riflessione, non una guida tecnica. La normativa sulle etichette è un settore giuridico molto specializzato e se avete necessità di effettuare verifiche o valutazioni concrete sarà necessario rivolgersi ad un professionista del settore o alle competenti autorità.

Per maggiori info potete contattarci a:
confconsumatori.pisa@gmail.com

Confconsumatori Pisa

confconsumatori.pisa@gmail.com